Perchè Babbo Natale è Rosso

Ti stai chiedendo il motivo per cui il vestito di Babbo Natale è colorato di rosso? In molti credono che la colorazione del suo abbigliamento sia stata creata, ormai tanto tempo fa, da Coca Cola che lo ha agghindato, furbescamente, col colore che da sempre utilizza per le sue etichette.

Possibile che la multinazionale sia così potente da influenzare l’immaginario collettivo?

In realtà Babbo Natale era bianco e rosso fin da molto tempo prima che il marchio della famosa bevanda lo impiegasse nelle sue pubblicità.

Locandine Storiche di Babbo Natale

I primi disegni che raffigurano Babbo Natale Rosso

Ciò nonostante ogni anno salta sempre fuori qualcuno che, credendosi informato, afferma che Babbo Natale è bianco e rosso perché sono i colori della Coca-Cola.

Eppure la realtà è ben diversa; vediamo dunque come stanno davvero le cose.

Scopri quanti anni ha Babbo Natale.

Occorre premettere che ci sono svariate interpretazioni riguardanti la raffigurazione del Santa Claus che tutti conosciamo, come portatore di regali ai bambini nella notte di Natale e che ha parzialmente preso in prestito i suoi tratti dalla famosa figura religiosa di San Nicola.

Il suo aspetto è stato plasmato da varie mani nel corso degli anni, fino a quando non si è trasformato in un allegro e grassoccio vecchio con un completo rosso e bianco che vive al Polo Nord.

Il vecchietto panciuto e barbuto, gestisce un laboratorio in cui lavorano gli elfi che costruiscono giocattoli e ogni anno alla vigilia di Natale consegna i doni ai piccini di tutto il mondo usando una slitta trainata da otto bellissimi cervi volanti.

Volendo risalire alle origini iconografiche dell’omino vestito di rosso con una lunga barba bianca, possiamo affermare senza ombra di dubbio che Babbo Natale era già rosso 23 anni prima che la Coca–Cola Company fosse anche solo fondata.

Inoltre va precisato che, nonostante diverse fonti influenti attribuiscono la creazione dell’immagine moderna di Babbo Natale agli scrittori Washington Irving e Clement Clark Moore, allo storico John Pintard o all’illustratore Thomas Nast, nessuno può affermare indiscutibilmente di essere il suo autore.

La seguente cronistoria può aiutarci a schiarire meglio le idee, analizzando la data delle immagini che raffigurano Babbo Natale vestito di rosso nel corso del tempo:

  • 1868: Babbo Natale appare nella pubblicità Sugar Plums; in quell’epoca era raffigurato come un piccolo gnomo vestito di bianco rosso e verde, su di una slitta trainata da renne, che entrava in casa di notte scendendo dal camino, per lasciare dolci e giocattoli per i bambini nelle calze appese vicino al caminetto, ma anche un ramoscello di salice a chi si era comportato male. A quei tempi i bambini avevano paura di lui e preferivano non vederlo apparire di notte;
  • 1881: l’artista Chris Kringle interpretò l’allegro vecchio Babbo Natale, chiamandolo Merry Old Santa, nelle illustrazioni di Thomas Nast, aggiungendo una pipa più lunga e dipingendo le guance rosate;
  • 1902: Babbo Natale apparve per la prima volta in un cartone animato sotto forma di un piccolo folletto, che scappava in punta di piedi al camino;
  • 1906: in una locandina, Babbo Natale è raffigurato con un cappello e un vestito rosso, barba e stivali, con un sacco pieno di regali, proprio come adesso;
  • 1913: sulla copertina statunitense di Life Magazine, appaiono due boy scout che aiutano Babbo Natale caduto in mezzo alla neve, probabilmente dopo che la slitta si è ribaltata;
  • 1914: su una cartolina giapponese Babbo Natale è disegnato con una corta giacca rossa, una cintura e pantaloni rossi infilati negli stivali, mentre lascia i giocattoli davanti al caminetto, osservato da un bambino;
  • 1920: la Coca-Cola Company lancia la pubblicità natalizia per i suoi prodotti usando l’immagine di Babbo Natale di Thomas Nast.
  • Secondo un’altra ipotesi solo agli inizi degli anni ’30 la Coca-Cola, in cerca di modi per aumentare le vendite dei suoi prodotti durante l’inverno, si rivolse ad Haddon Sandble, che creò una serie di disegni raffiguranti Babbo Natale in un completo rosso e bianco e una bottiglia di Coca-Cola, con lo slogan “Una pausa che si rinnova”.

Galleria Immagini Babbo Natale nel Corso della Storia

Si arriva dunque ai giorni nostri, con il classico papà Natale vestito di rosso e raffigurato allo stesso modo in ogni parte della terra.



Un vecchietto allegro che spesso porta gli occhiali, ha una barba bianca e un paio di baffi, indossa un cappello a punta piegato sul lato, ama fumare la pipa, viaggia su una slitta volante trainata dai cervi e porta i regali ai bambini di tutto il mondo nella notte della vigilia della nascita di Gesù.

In conclusione, l’omino paffuto che porta i regali non è rosso e bianco perché lo ha voluto la Coca-Cola, bensì per via di chi, nel corso del tempo lo ha raffigurato in quel modo facendolo diventare l’icona natalizia globalmente riconosciuta.