Poesia Adoriamo il Messia di Lucrezia de’ Medici

Versi scritti da Lucrezia Tornabuoni De’ Medici (Madre di Lorenzo il Magnifico). Questa poesia natalizia è nota anche con il titolo: La Natività di Nostro Signore.

Venite, angioli santi,
e venite suonando;
venite tutti quanti,
Gesù Cristo laudando
e la gloria cantando
con dolce melodia.

Ecco ‘l Messia.

Pastor, pien di ventura
che state qui a vegghiare,
non abbiate paura:
sentite voi cantare?



Correte ad adorare
Gesù con mente pia.

Ecco ‘l Messia.

Vo ‘l troverete nato
tra ‘l bue e l’asinello,
in vil panni fasciato
e già non ha mantello:
ginocchiatevi a quello
ed a santa Maria.

Ecco ‘l Messia.

E’ Magi (3) son venuti,
da la stella guidati,
coi lor ricchi tributi,
in terra ginocchiati
e molto consolati,
adorando il Messia,
e la Madre Maria.